Negli ultimi anni si è registrato un notevole ritorno di attenzione per irapporti tra il cinema e le altre arti. Si tratta di relazioni che gli studisul cinema non hanno mai, in realtà, cessato di indagare, ma è indubbio chealcune modalità dell'approccio contemporaneo, e il ricorso alla stessanozione di altre arti, sembrano rimandare a una stagione che si credevapassata, quella delle estetiche del film. In quei modelli la componenteestetica si intrecciava con altre: legate al posto dello spettatore, allemodalità di fruizione o percettive, al sistema delle relazioni sociali. E lasfera del cinema come mezzo di comunicazione e del suo rapporto con altrimedia (oltre che con le altre arti) che viene chiamata in causa. Ed è suquesta che si concentra l'attenzione delle riletture e l'investimentoattualizzante di quest'opera.
In recent years there has been a remarkable return of attention to the relationship between cinema and the other arts. These are reports that studies of cinema have never actually ceased to investigate, but there is no doubt that some modes of contemporary approach, and the very notion of other arts, seem to point to a season which was thought to be passed, the aesthetic qualities of the film. In those models the aesthetic component is interwoven with other: related instead of spectator, the perceptual mode of use or to the system of social relations. And the sphere of cinema as a means of communication and its relationship with other media (as well as other arts) which is called into question. And it is on this that focuses the attention of interpretations and investment which makes present to this work.